Recensione di One.com: l’hosting del tempo di attività potrebbe essere migliore: ecco perché …

homepage di one.com


Jacob Jensen ha fondato One.com con sede in Danimarca nel 2002.

Da allora, sono diventati una delle più grandi società di hosting in Europa, con 1.500.000 clienti in 149 paesi con quasi lo stesso numero di dipendenti.

Impressionante – senza dubbio. Ma negli Stati Uniti, sono ancora praticamente sconosciuti. Soprattutto quando li impili contro HostGator, Bluehost e GoDaddy.

Quindi è una cosa buona o cattiva?

Sono andati tranquillamente nei loro affari, crescendo organicamente con il passaparola? Oppure c’è un motivo convincente che non hai mai sentito parlare di loro?

Abbiamo deciso di scoprirlo di persona a dicembre 2017. Abbiamo acquistato il loro piano più economico, creato un sito Web WordPress per testare il loro servizio e da allora monitoriamo le prestazioni.

Puoi consultare il sito Web di prova qui e le statistiche dettagliate di Pingdom qui.

Ora diamo un’occhiata più da vicino alle loro prestazioni finora.

Pro dell’utilizzo dell’hosting One.com

One.com ha eseguito il backup di tempi di caricamento rispettabili con extra user-friendly su ogni piano. E i prezzi sono tra i più competitivi che abbiamo visto.

Ecco un tuffo nelle nostre funzionalità preferite di One.com:

1. Tempo di caricamento superiore alla media

Google ha aggiornato i benchmark della velocità delle pagine mobili per le aziende.

Fondamentalmente, hanno analizzato la velocità del sito Web su milioni di siti e correlato i risultati al comportamento dei visitatori. Ad esempio, hanno scoperto che “il 53% delle visite al sito mobile lascia una pagina che impiega più di tre secondi per caricarsi”.

Ha senso quando ci pensi, giusto? Tre secondi è quasi un’eternità quando navighi sul tuo telefono.

Ma ecco la parte più deprimente:

Il tempo medio di caricamento della pagina che hanno visto era più vicino ai 15 secondi! (O quasi cinque volte di più.)

Se hai intenzione di perdere metà del tuo traffico quando le tue pagine non vengono caricate entro tre secondi, indovina quanti ne lascerebbero se impiegassero cinque volte di più? Praticamente tutti, molto probabilmente.

Fortunatamente, i nostri test hanno dimostrato che One.com è stato in grado di fornire costantemente una media di 495 ms negli ultimi 24 mesi.

Sai cosa significa?

Esatto: visitatori del sito più felici.

Tempo di caricamento medio degli ultimi 12 mesi:

Statistiche dettagliate sugli ultimi 12 mesi di una comVelocità media One.com 2019-2020 | Vedi le statistiche

2. Nessuna opzione di supporto rapido, ma …

One.com è un abito europeo che opera in quasi 150 paesi in tutto il mondo.

Certo, ciò probabilmente rende l’assistenza clienti un disastro logistico. Devono confrontarsi con tonnellate di lingue e fusi orari diversi che si trovano sugli opposti polari l’uno dall’altro.

Fortunatamente, stanno facendo un ottimo lavoro con questo atto di bilanciamento.

Hanno una vasta base di conoscenze per aiutarti a trovare le risposte alle domande più comuni. Se non funziona, offrono numeri di telefono di supporto per varie località in tutto il mondo.

Il loro supporto e-mail promette di rispondere entro 24 ore. Hanno anche una chat dal vivo che è disponibile in più lingue durante l’orario lavorativo locale o 24/7/365 per l’inglese.

Supporto per One.com

Abbiamo testato i loro reclami 24/7 con una semplice query e Kathy si è connessa quasi istantaneamente.

Supporto per la chat live di One.com

3. Account di posta elettronica illimitati

Iscriversi a un host web può spesso sembrare la morte di mille tagli.

Una foto cupa, lo sappiamo.

Considera tutti i modi in cui puoi essere indotto a pagare commissioni nascoste:

  • Una tariffa bassa sul sito Web, ma solo se si paga anticipatamente con almeno tre anni di anticipo.
  • Una tariffa bassa sul sito Web, che raddoppia o triplica dopo l’anno iniziale.
  • “Extra gratuiti” come un nome di dominio che viene lanciato nel primo anno, solo per costarti in due, tre anni, ecc..

Il miglior trucco dei prezzi (e con questo, intendiamo il peggio), sta costringendo i clienti a pagare tonnellate per gli account e-mail.

Ad esempio, gli indirizzi e-mail sono in genere gratuiti con l’acquisto di un nome di dominio. Certo, potresti voler passare a qualcosa come G-Suite di Google per la tua azienda.

Ma non devi necessariamente pagare se conosci i tuoi record MX.

Il peggior trasgressore qui è GoDaddy, che vuole tenere in ostaggio la tua e-mail e costringerti a sborsare oltre $ 60 all’anno per ogni e-mail che usi con la loro integrazione con Outlook.

Account di posta elettronica One.com

Insano, giusto?

Per fortuna, One.com non gioca al gioco di upsell email. Invece, ti danno account di posta elettronica gratuiti anche sul loro piano più economico e più semplice.

4. Certificato SSL incluso

I certificati SSL offrono agli host Web loschi un altro upsell comune. Potrebbero anche buttarlo nel tuo account, “gratuitamente”, solo per farti pagare una fattura quando è il momento di rinnovare di nuovo.

In passato, non era necessario un certificato SSL. Gli unici siti che li utilizzavano erano negozi di e-commerce o altri siti che elaborano transazioni con carta di credito.

Funzionano creando una connessione sicura tra il browser di un visitatore e il tuo server, in modo che nessuno possa intercettare i dati personali trasmessi avanti e indietro.

La cybersecurity è cresciuta notevolmente negli ultimi anni mentre il numero di hack, perdite di dati e violazioni continua a esplodere.

Ciò ha spinto Google ad aggiungere una misura al suo browser Chrome leader di mercato che avrebbe effettivamente avvisato gli utenti quando un sito Web non offriva una connessione sicura.

Potrebbe non sembrare troppo serio in superficie.

Tuttavia, quando vai su un sito senza SSL e vedi questa notifica:

Certificato SSL

Giustamente diventi un po ‘spaventato!

Non temere, però. One.com è qui.

Rilasceranno un certificato SSL su tutti i piani di base (senza costi aggiuntivi o costi nascosti lungo la strada).

5. Costruttore di siti Web & WordPress

In un mondo ideale, avresti solo un esperto che costruisca un sito web per te.

L’unico problema, ovviamente, è che spesso è costoso. Devi assumere un designer per creare l’estetica. Quindi, è ancora necessario uno sviluppatore per trasformare i prototipi in un prototipo funzionale.

Questo sito è per un’azienda? Probabilmente avrai ancora bisogno di più aiuto, da qualcuno per ottimizzarlo ad altri che possono creare la copia.

Il punto è: i siti Web personalizzati non sono economici.

È qui che entrano in gioco i costruttori di siti Web. Offrono a tutti, dagli appassionati ai proprietari di piccole imprese un percorso fai-da-te facile da usare per rendere operativo un sito in pochissimo tempo.

Spesso puoi trascinare e rilasciare diversi elementi del sito, creando l’aspetto di un sito personalizzato per pochi dollari al mese.

Probabilmente riconosci già alcune delle opzioni più popolari, come Wix o Squarespace.

Ma ecco il punto:

Se vai con una di quelle aziende, dovrai utilizzare il loro hosting, ecc. Ciò significa che non sei libero di guardarti intorno o scegliere e scegliere l’impostazione migliore.

Oppure, se inizi a crescere e vuoi spostarti in un sito WordPress personalizzato lungo la strada, non puoi. Sei bloccato con la loro piattaforma per il lungo raggio.

One.com offre il proprio costruttore di siti Web con ogni piano, insieme a famose app open source come WordPress.

Ciò significa che puoi iniziare in modo semplice e creare il tuo sito di base con un costruttore di siti Web. Quindi, puoi sempre espanderti in qualcosa di più complesso in futuro.

Contro dell’utilizzo di One.com Hosting

Il nostro sito di test su One.com ha funzionato bene nei test di velocità.

Che, oltre al loro costruttore di siti intuitivo, account di posta elettronica illimitati e certificato SSL, lo rendono un’opzione decente per le nuove aziende.

Fatta eccezione per questo rompicapo …

1. Uptime patetico – 99,77%

Gli host Web utilizzano spesso dettagli tecnici confusi per descrivere il loro servizio.

Ad esempio, ogni piano potrebbe differire in base a una determinata quantità di memoria o larghezza di banda.

Il problema è che questi numeri sono spesso insignificanti. Soprattutto se non sei un professionista IT che si occupa di queste cose giorno dopo giorno.

L’uptime medio del 99,77% non suona così male inizialmente, lo fa?

Tranne che è male. “Quanto è grave?” Siamo così felici che tu abbia chiesto:

Ciò si traduce in due giorni di inattività totale durante il nostro periodo di prova (483 interruzioni in 24 mesi).

Ecco come gli ultimi 12 mesi si sono accumulati finora:

Tempo di attività medio degli ultimi 12 mesi:

  • Tempo medio di attività di gennaio 2020: 99,98%
  • Tempo medio di attività di dicembre 2019: 100%
  • Tempo medio di attività di novembre 2019: 100%
  • Tempo medio di attività di ottobre 2019: 99,95%
  • Tempo medio di attività di settembre 2019: 99,98%
  • Tempo medio di attività di agosto 2019: 100%
  • Tempo medio di attività di luglio 2019: 100%
  • Tempo medio di attività di giugno 2019: 100%
  • Tempo medio di attività di maggio 2019: 99,99%
  • Tempo medio di attività di aprile 2019: 100%
  • Tempo medio di attività marzo 2019: 99.90%
  • Tempo medio di attività di febbraio 2019: 99.56%

Statistiche degli ultimi 24 mesi su una comTempo di attività medio di One.com | Vedi le statistiche

Se avessi intenzione di utilizzare questo sito per la tua attività, potresti davvero permetterti che il tuo sito diminuisca per ore ogni mese?

Probabilmente no.

Prezzi di One.com, piani di hosting & I fatti in breve

Prezzi e piani one-com

Ecco una rapida panoramica dei piani di hosting offerti da One.com:

  • Principiante: Il piano più economico di One.com parte da soli $ 2,49 / mese e include un costruttore di siti Web, SSL, 100 account di posta elettronica e un singolo database.
  • Esploratore: Il passaggio successivo espande lo spazio di archiviazione del tuo sito da 50 a 100 GB e include più database e 200 account di posta elettronica oltre alle altre funzionalità standard. Inizia a $ 3,99 / mese. Sfortunatamente, ottieni ancora un solo dominio.
  • Appassionato: Una promozione in corso rende la loro terza offerta leggermente più costosa della loro opzione Professionale a soli $ 5,49 / mese. Questo raddoppia la memoria e include infine le funzionalità di backup e ripristino. Probabilmente il tuo miglior valore con One.com.
  • Esperto: Il piano di livello superiore è in cima alle classifiche a $ 7,49 / mese. Oltre alle funzionalità menzionate in precedenza, ha 500 GB di spazio di archiviazione, 750 account e-mail con funzionalità extra e 7 siti Web.
  • Guru: Il piano di livello superiore è in cima alle classifiche a $ 9,99 / mese. Ma include praticamente tutto il necessario per un sito Web aziendale.

Maggiori informazioni su One.com:

  • Dominio gratuito? È gratuito per il primo anno.
  • Facilità di iscrizione: Procedura di registrazione semplice.
  • Modalità di pagamento: Sono accettate le principali carte di credito e PayPal.
  • Commissioni e clausole nascoste: Secondo i loro Termini di servizio, “Il traffico è sostanzialmente illimitato. Tuttavia, il traffico deve essere di natura normale e non disturbare quello di altri clienti. Se il traffico di un cliente interrompe quello di altri, One.com si riserva il diritto di chiudere lo spazio web del cliente senza preavviso e / o di addebitare un costo separato per il traffico. One.com si riserva il diritto assoluto di decidere se il traffico è eccessivo. Alla chiusura di uno spazio web, non verrà effettuato alcun rimborso per eventuali abbonamenti pagati in anticipo. “
  • upsells: Qualche aumento e alti costi di rinnovo per prodotti extra.
  • Attivazione dell’account: Attivazione rapida dell’account.
  • Esperienza nel pannello di controllo e nella dashboard: cPanel.
  • Installazione di app e CMS (WordPress, Joomla, ecc.): Strumento di installazione con 1 clic per installare facilmente app e CMS popolari.

Consigliamo One.com?

One.com è iniziato alla grande. La loro velocità media della pagina era piuttosto buona. Anche le opzioni di supporto sono state rapide, il che è impressionante data la loro ampia presenza in tutto il mondo.

E ci è piaciuto il fatto che abbiano aggiunto alcune cose extra, come account di posta elettronica illimitati, certificato SSL e generatore di siti Web.

Il vero affare è stato il terribile uptime. Il nostro sito è stato chiuso per un giorno lavorativo a marzo 2018.

Non è abbastanza buono alla fine della giornata. Perciò, sfortunatamente, non possiamo raccomandare one.com. 

Post scriptum Fai clic qui per visualizzare gli host con le migliori prestazioni che hanno pubblicato sia velocità elevate che tempi di attività solidi.

Hai qualche esperienza personale con One.com – positiva o negativa? In tal caso, ti preghiamo di lasciare una recensione trasparente e onesta di seguito!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

About the author

Adblock
detector