Le 10 migliori alternative a PayPal (aggiornate per il 2020)

PayPal è in circolazione dal 1998. Da allora, non è cambiato molto …


In effetti, sotto molti aspetti, è andata molto peggio: più costosa, più normative e lo stesso supporto clienti difficile da raggiungere. Potrebbe essere il momento di esaminare le alternative a PayPal. ��

Non sto dicendo che non dovresti usare PayPal. Tuttavia, ci sono molti problemi documentati con l’utilizzo di PayPal e non mi lamento di nessuno per aver cercato un’alternativa.

Quando PayPal è stato lanciato per la prima volta, è stato rivoluzionario. Non è una sorpresa che metà dei fondatori di PayPal siano ora miliardari.

PayPal ha davvero guadagnato trazione quando eBay l’ha usato per la maggior parte delle sue transazioni. Nel corso degli anni sembrava che tutti stessero usando PayPal per transazioni online sicure.

Avanzamento rapido fino al 2020 – ci sono così tante altre opzioni ora. Sono tutte aziende di successo ma funzionano in modo simile a PayPal. Perché le persone li usano?

PayPal non fa tutto alla perfezione e molte alternative occupano aree di nicchia. Queste altre società hanno anche avuto l’opportunità di trovare un problema con PayPal e risolverlo nel proprio software.

Diamo un’occhiata alle alternative di PayPal disponibili in Canada. ����

The Low Down

Quando si verificano problemi con PayPal o se stai cercando una diversa opzione di pagamento per una serie di motivi, ci sono molte alternative tra cui scegliere.

Il miglior software di pagamento complessivo è Square.

La migliore soluzione di eCommerce è Stripe.

La migliore opzione di pagamento personale è Venmo.

1. Square – Il miglior software di pagamento globale

Quando fai shopping o acquisti un caffè in una caffetteria locale probabilmente hai pagato usando qualcosa che assomiglia a questo:

Questo è il sistema POS di Square. La società, fondata da Jack Dorsey di fama Twitter nel 2009, ha iniziato offrendo un allegato dongle ai telefoni delle persone. Ciò ha permesso a chiunque di accettare pagamenti con carta di credito.

Oggi Square alimenta molti negozi fisici e online.

Quando si avvia un negozio fisico, una delle prime domande a cui è necessario rispondere è come accettare i pagamenti con carta di credito. In passato, impostare tutto per farlo era un incubo. Ora, tutto ciò che serve è un iPad e la tecnologia POS di Square.

Le commissioni di Square sono paragonabili a PayPal. Ogni colpo ti costerà il 2,65% della transazione. Tutte le fatture quadrate pagate avranno un costo del 2,9% e una commissione di $ 0,30. Per tutte le vendite dei negozi online, il servizio avrà un costo del 3,4% e $ 0,15 per transazione. Tutte le tariffe sono facilmente visualizzabili anche nel loro sistema.

2. Stripe: la migliore soluzione di e-commerce

Stripe è la migliore compagnia in questo elenco. Di solito, non direi una cosa del genere in quanto estremamente soggettiva. Tutto quello che devi fare è ascoltare i fondatori che parlano della loro storia e vedere cosa stanno facendo oggi per capire che stanno cercando di rendere il mondo migliore per le persone.

La società è stata avviata per rendere i pagamenti e-commerce facili e diretti per tutti i proprietari di attività commerciali. Stripe è utilizzato in tutte le più popolari soluzioni di e-commerce come Shopify, WooCommerce, Wix e Squarespace.

Inizialmente, tutto ciò che dovevi fare è lanciare alcune righe di codice nel tuo sito Web per iniziare. Puoi ancora farlo ora ma su tutte le piattaforme principali, puoi semplicemente installare un’app o un plug-in.

Le commissioni Stripe si attestano al 2,9% e $ 0,30 per transazione. Se stai costruendo un negozio di e-commerce di Stripe è una scelta solida.

3. Venmo: la migliore opzione di pagamento personale

Venmo è la mia opzione preferita personale in questo elenco. Quando ero un bambino, pensavo che i trasferimenti di denaro sarebbero stati facili e futuristici. Quando sono diventato adulto, ho sempre pensato che sarei stato in grado di afferrare il polso di qualcuno e pensare a quanti soldi volevo dargli.

Non ci siamo ancora arrivati. Tuttavia, possiamo semplicemente aprire Venmo sui nostri telefoni e inviare ai nostri amici $ 10 per la pizza che ci hanno appena ordinato.

Siamo quasi in un momento futuristico in cui questo darà a qualcuno un po ‘di soldi:

Fino ad allora, useremo semplicemente Venmo.

Venmo può essere utilizzato gratuitamente con il tuo conto bancario o carta di debito. Puoi anche pagare le persone con la tua carta di credito, ma dovrai sostenere una commissione del 3%. Il servizio di pagamento offre anche una propria carta, chiamata Venmo card, che offre tutta una serie di vantaggi.

Anche riscuotere i tuoi soldi sul tuo conto bancario è gratuito e i tuoi soldi arriveranno in un giorno. Se desideri un trasferimento istantaneo ti verrà addebitata una commissione dell’1% a un minimo di $ 0,25 e un massimo di $ 10.

A volte l’app può essere lenta, ma è solo perché i loro server vengono colpiti con migliaia di transazioni ogni secondo.

4. Skrill – Trasferimenti internazionali di denaro

Questo settore è pieno di nomi interessanti, ma Skrill vince la competizione per il nome. Sembra qualcosa che il Capitano Marvel dovrebbe picchiare.

Skrill funge da portafoglio digitale che ti consente di inviare e ricevere denaro. Inviare denaro a livello internazionale è sempre stato un problema, ma su Skrill puoi farlo per l’1,9%. Skrill rende tutto ciò semplice poiché è necessario solo un indirizzo e-mail.

Skrill fa anche altre cose, come offrire un pagamento anticipato. Ciò che Skrill fa meglio è i trasferimenti di denaro internazionali.

5. Zelle – Trasferimenti bancari facili

Zelle è abbastanza simile a Venmo. Sono andati sul mercato in modo diverso. Venmo ha cercato il consumatore finale e Zelle ha cercato le banche. Entrambi erano buone strategie e hanno dato i loro frutti.

A seconda della banca che utilizzi (la maggior parte delle banche offre questo), tutto ciò che devi fare è passare all’app che usi per il mobile banking. Scegli quindi una persona da pagare in base al numero di telefono o all’indirizzo e-mail. Quindi si invia la quantità di denaro che si desidera inviare.

Il denaro andrà direttamente sul loro conto bancario dal tuo conto bancario. Proprio come Venmo, non ci sono commissioni per l’utilizzo di Zelle a meno che tu non utilizzi una carta di credito, nel qual caso ci sarà una commissione del 3%.

6. Google Pay – Opzione di pagamento mobile protetta

Google Pay è il modo più sicuro per pagare in modo mobile.

Tutto quello che devi fare è scorrere la schermata di blocco del telefono su un terminale di pagamento che lo accetta.

Il modo in cui Google Pay protegge tutto è utilizzando un processo di tokenizzazione. Prende la tua carta di credito o debito e crea un token per rappresentarlo. Questo rende impossibile a chiunque rubare i dati della tua carta.

La tua carta viene comunque caricata come normalmente, ma viene eseguita in modo sicuro.

7. WePay – Pagamenti integrati per piattaforme

WePay è stato creato per essere un PayPal migliore. Fondamentalmente, vuole consentire alle persone di accettare pagamenti online senza creare nulla oltre a un account WePay per farlo.

Funziona in modo estremamente simile a PayPal, ma ha centrato il suo approccio attorno all’essere senza problemi.

WePay semplifica le commissioni di transazione. O addebita il 3,5% del prezzo totale o un minimo di $ 0,50 per transazione.

Il servizio è diventato una scelta popolare per molte organizzazioni non profit, in particolare per i non profit principianti. Inoltre è cresciuta una reputazione stellare per il servizio clienti.

8. Amazon Pay: utilizza i metodi esistenti

Amazon Pay è l’opzione di pagamento più semplice. Tutto ciò che fa è risparmiarti il ​​tempo necessario per inserire una carta di credito. Ti consente solo di utilizzare un’opzione che hai già utilizzato su Amazon. Dato che probabilmente usi già Amazon, usare Amazon Pay ha molto senso.

Il rovescio della medaglia, se sei già un commerciante di Amazon e stai aprendo il tuo negozio di e-commerce, accettare pagamenti tramite Amazon Pay semplifica il mantenimento di tutte le transazioni in un unico posto.

Amazon Pay offre anche maggiore sicurezza in quanto non condivide le tue informazioni complete con nessuno da cui acquisti beni.

9. Pagamenti Shopify: la migliore opzione Shopify

Se possiedi un negozio Shopify, i pagamenti Shopify rendono davvero facile riscuotere i pagamenti dai tuoi clienti. Se i tuoi clienti hanno effettuato acquisti su un altro sito Web Shopify, probabilmente avranno già le loro informazioni archiviate e pronte per l’uso.

Shopify ha creato Shopify Payments in alternativa all’utilizzo di processori di pagamento di terze parti se hai creato un negozio sulla piattaforma di eCommerce.

Le commissioni per i pagamenti Shopify sono esattamente le stesse di Stripe a meno che non si esegua l’upgrade a un account Shopify avanzato.

10. Bitcoin o altri Crypto – Opzione privata

A metà dicembre 2017 tutti pensavano che Bitcoin avrebbe preso il controllo del mondo valutario. Tutti pagherebbero senza distribuire informazioni finanziarie sensibili o un conto bancario.

Non è successo esattamente, ma le persone pagano con Bitcoin da un po ‘di tempo.

Il processo può essere fonte di confusione per alcune persone e non è il modo più stabile per accettare pagamenti poiché il prezzo del Bitcoin o di altre criptovalute varia ogni giorno.

Dovrai acquistare alcune criptovalute da uno scambio come Coinbase.

Il prossimo passo è usare un portafoglio di spesa in modo da poter acquistare qualcosa con BitPay.

Successivamente, si invia il pagamento che si desidera effettuare. Non distribuisce alcuna informazione personale ed è relativamente istantaneo.

Le uniche commissioni coinvolte in questo sono quelle sugli scambi in cui acquisti la tua criptovaluta e una commissione di minatore. La commissione di un minatore funge da commissione di transazione e copre qualsiasi spesa di rete per l’invio del tuo Bitcoin. Le commissioni sono generalmente inferiori a un dollaro.

Problemi con PayPal

Poiché l’intero elenco deve mostrare alternative a PayPal, esaminiamo perché le persone non vogliono più utilizzare PayPal. Cavolo, ci sono persino siti web completamente impegnati a cestinare PayPal.

Agisce come una banca ma non lo è

PayPal è proprio dove vuole essere. Ha la libertà di comportarsi come una banca ma non ha regolamenti come una banca adeguata.

Offre tutti i servizi di una banca, comprese le carte di credito e debito, pur non offrendo la stessa protezione che una banca offrirà. Guadagnano milioni su tutte le transazioni dei loro clienti e detengono enormi quantità di denaro.

Non è necessario per aiutarti come una banca. Le banche devono mantenere la sicurezza e disporre di un solido servizio clienti e servizi di risoluzione.

L’account improvviso si blocca

Questi problemi sono ben documentati su Internet. PayPal bloccherà i conti dal nulla.

Ok, potresti pensare a te stesso: “Qualcosa deve innescare questo”.

Sbagliato. Succede completamente a caso.

“Beh, lo scioglierò e basta.”

In bocca al lupo!

Il processo per sbloccare il tuo account è un processo di verifica dell’identità completo che richiede per sempre. Questo può essere follemente frustrante quando devi elaborare pagamenti per la tua azienda o pagare un fornitore.

Servizio clienti scadente

Se ti piace leggere delle persone che sono arrabbiate, basta Google, “Storie del servizio clienti PayPal”.

Sono tutti davvero cattivi.

Il servizio clienti di PayPal è noto per essere meno esperto di tecnologia e i tempi di attesa sono un reclamo comune. Un account di prima mano su LinkedIn mostra una situazione che è stata ripetuta molte volte.

Commissioni elevate

Le commissioni sono elevate su PayPal. Ogni transazione viene addebitata $ 0,30 e quindi il 2,9% del totale. Tale importo può davvero sommare. Molte tariffe alternative sono molto più basse.

Fregature

Se negli ultimi anni hai provato a vendere qualcosa su Craigslist, verrai sommerso dai messaggi di persone con scarsa grammatica che cercano di truffarti da qualsiasi cosa tu stia vendendo.

Tutti usano PayPal per farlo. Il servizio ha anche una pagina dedicata ad avvertire le persone contro la truffa.

Avvolgendolo

PayPal funziona ancora per una grande fetta della popolazione. Sono ancora i leader nelle transazioni online.

Ci sono sempre motivi per cercare alternative in un settore e questo non è diverso. Nel corso degli anni sono sorte molte alternative per offrire soluzioni per l’elaborazione dei pagamenti. Testarne alcuni non è mai una cattiva idea.

Alternative Paypal – FAQ

Esistono alternative a PayPal?

Sì, ci sono innumerevoli alternative a PayPal. Alcuni dei più popolari sono Stripe, Venmo e Square.

Cosa posso usare al posto di PayPal?

Dipende da cosa usi attualmente PayPal. Per i pagamenti personali, Venmo è un’ottima scelta. Per le transazioni commerciali, è possibile utilizzare Square. Per l’elaborazione dei pagamenti rigorosamente e-commerce, Stripe è la scelta migliore.

Chi è il principale concorrente di PayPal?

Attualmente, Square è il principale concorrente di PayPal.

Posso usare PayPal in Canada?

Si, puoi.

Quali sono le commissioni PayPal per ricevere denaro?

La commissione per ogni transazione è di $ 0,30 USD e del 2,9% della transazione.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

About the author

Adblock
detector