Come velocizzare il sito Web WordPress (senza modificare l’host Web)

Quali sono i vantaggi di accelerare un sito Web?

Come proprietario di un sito Web, l’impatto della velocità del tuo sito Web sul traffico, sulle conversioni e sulle entrate non deve essere sottovalutato. La velocità è anche molto importante quando si naviga sul Web tramite dispositivi mobili. Ad esempio, la ricerca di Google mostra che il 53% dei visitatori del sito mobile lascia una pagina che impiega più di tre secondi per caricarsi.


Molti altri studi sono stati pubblicati sull’impatto della velocità del sito Web. Ad esempio, uno studio del 2017 ha rilevato che un ritardo di un secondo nel caricamento del sito può ridurre le visualizzazioni di pagina dell’11%, ridurre il cliente soddisfacente del 16% e eliminare il 7% dell’ambito tasso di conversione.

È anche importante notare questo Google ora utilizza velocità del sito Web come fattore di classificazione.

In breve, avere un sito web lento avrà un impatto negativo su quanto segue:

  • Traffico e visualizzazioni di pagina
  • conversioni
  • I saldi
  • Immagine del marchio e percezione nella mente dei tuoi visitatori

Poiché il nostro obiettivo è rendere hostingfacts.com la risorsa principale per la creazione di siti Web di successo, abbiamo deciso di preparare una guida su come aumentare la velocità del tuo sito Web. Di seguito sono 21 modi per aumentare la velocità del tuo sito Web:

Imparerai:

AGGIORNARE: Prima di iniziare a ottimizzare il tuo sito Web per caricare più velocemente, ci sono due cose che dovresti considerare:

Innanzitutto, controlla il tempo di caricamento del tuo sito Web corrente tramite Pingdom o Google Page Speed ​​Insights. Questo ti aiuta a confrontare le variazioni di velocità dopo aver modificato il tuo sito.HostingFacts velocità pingdom

Informazioni sulla velocità della pagina di HostingFacts

In secondo luogo, assicurati di eseguire il backup del tuo sito poiché alcuni dei metodi richiedono l’ottimizzazione / modifica dei file che possono rovinare il tuo sito. Ecco come eseguire il backup del sito Web WordPress ed ecco come eseguire il backup di qualsiasi altro …

Pronto? Cominciamo con il PASSO 1:

1. Rimuovere plug-in e componenti aggiuntivi non necessari

Plugin e componenti aggiuntivi non necessari possono ridurre MOLTO la velocità del tuo sito Web ed è particolarmente importante prestare attenzione a loro se utilizzi CMS di blog come WordPress, Joomla o Drupal.

Un buon caso di studio sull’impatto che i plug-in possono avere sulla velocità di un sito Web rivela come sia stato in grado di portare la velocità del sito Web da 4,23 secondi a 1,33 secondi. Durante l’analisi del sito Web, è stato riscontrato che i plug-in hanno contribuito a un enorme 86% del tempo di caricamento del sito Web

È molto importante notare che non si tratta solo del numero di plug-in installati sul tuo sito Web, ma anche della qualità; un sito Web con 50 plug-in può caricare molto più velocemente di un sito Web con 10 plug-in se il sito Web con meno plug-in ha plug-in scadenti; in genere, si desidera evitare plug-in che caricano molti script e stili, plug-in che eseguono molte richieste remote e plug-in che aggiungono query di database aggiuntive a ogni pagina del sito Web.

In effetti, i plug-in aiutano a migliorare le funzionalità del tuo sito Web, ma è anche importante utilizzare un plug-in solo se sei convinto che sia assolutamente necessario.

Se sei un utente di WordPress, potresti voler installare P3 (Plugin Performance Profiler);

P3_performance

Questo plug-in eseguirà la scansione di tutti i plug-in di WordPress per trovare i colli di bottiglia e ti fornirà un rapporto in modo che tu possa vedere come ogni plug-in influisce sul rendimento del tuo sito Web.

2. Limitare o rimuovere in modo significativo i pulsanti di condivisione social sul tuo sito Web

Se ritieni di aver bisogno di avere 100 pulsanti di condivisione social sul tuo sito web, ripensaci; è difficile individuare una ricerca che dia un forte impulso al traffico del sito Web a causa della presenza di pulsanti di condivisione social (semmai, troppi pulsanti di condivisione social confonderanno i tuoi lettori), ma la ricerca mostra che un sito web lento riduce il traffico.

La maggior parte dei pulsanti di condivisione social utilizza JavaScript, e questo può essere molto problematico quando si tratta di prestazioni; si sono verificati casi ripetuti di interruzione di Facebook o di altri siti di social media che incidono in modo significativo sulla velocità del sito Web delle persone che hanno installato i pulsanti di condivisione.

La soluzione è quella di limitare / rimuovere i pulsanti di condivisione social o di configurarli per il caricamento in modo asincrono in modo che un’interruzione di un determinato sito di social media non rallenti il ​​tuo sito Web.

pulsanti di condivisione social

3. Caricare il codice di Analytics e delle reti pubblicitarie in modo asincrono

Anche i codici di monitoraggio di Analytics e i codici delle reti pubblicitarie possono ostacolare in modo significativo la velocità del tuo sito Web, soprattutto se il server remoto è lento o inattivo; puoi facilmente prevenire questo problema configurando tutti i tuoi codici di monitoraggio per utilizzare la consegna asincrona; in questo modo, un’interruzione o un ritardo del server con la tua rete pubblicitaria o il servizio di analisi non rallenterà il tuo sito web.

4. Abilita le intestazioni di scadenza

Esistono diversi fattori che influenzano la velocità di un sito Web, ma il tempo di risposta del server contribuisce notevolmente alla velocità del sito; più richieste vengono inviate al server, più lento sarà il caricamento del sito Web.

Scade Le intestazioni indicano al browser del tuo visitatore quando richiedere determinati file dal tuo server anziché dalla loro cache del browser; se un’intestazione di scadenza è configurata in modo tale che il browser del tuo visitatore richieda un file solo una volta al mese e che il file sia stato archiviato nella sua cache da una visita recente, il suo browser non richiederà di nuovo quel file fino alla fine del mese. Questo è come un’arma a doppio taglio per aumentare la velocità del sito perché limita il numero di richieste HTTP sul tuo server e allo stesso tempo riduce il carico sul tuo server poiché lo stesso file non verrà richiesto ripetutamente.

Se vuoi implementare le Expires Header sul tuo sito web, questo tutorial di GTmetrix ti mostra come fare proprio questo.

5. Abilitare la memorizzazione nella cache

La memorizzazione nella cache garantisce un’esperienza molto più veloce per gli utenti del tuo sito Web memorizzando una versione del tuo sito Web nel loro browser e fornendo loro quella versione fino a quando il tuo sito Web non viene aggiornato o fino a quando non ti viene richiesto di aggiornare la versione del tuo sito Web in cui vengono offerti.

Esistono diversi modi per abilitare la memorizzazione nella cache del sito Web a seconda della piattaforma in uso; per WordPress, puoi installare i seguenti plugin:

  • W3 cache totale
  • W3 Super Cache

Se vuoi qualcosa di più avanzato, vai avanti e acquista WP Rocket (probabilmente è il migliore!). Per Drupal, puoi seguire questa risorsa.

Ecco altri tutorial su come abilitare la memorizzazione nella cache per il tuo sito Web:

  • Come ottimizzare il tuo sito con la cache HTTP
  • Articolo GTmetrix su Sfrutta il caching del browser

6. Utilizzare una rete di distribuzione di contenuti (CDN)

La maggior parte dei siti sono ospitati su server negli Stati Uniti e, sebbene questi siti Web siano generalmente più veloci per le persone negli Stati Uniti o le persone che visitano un servizio VPN negli Stati Uniti, il tuo sito Web sarà più lento per le persone provenienti da altre parti del mondo. Una CDN risolve questo problema distribuendo i file del tuo sito Web su una rete di server in diverse località del mondo in modo che qualcuno che provi a visitare dall’India venga servito da un server in Asia anziché da un server in Europa. Ciò comporterà un aumento significativo della velocità del tuo sito Web.

Per determinare l’efficacia dei CDN, Matthew Woodward ha condotto un esperimento e ha scoperto che l’utilizzo di un CDN può aumentare la velocità del sito Web fino al 60%.

Ecco alcune delle migliori opzioni CDN per te:

  • Cloudflare (il loro piano gratuito è abbastanza buono!)
  • KeyCDN (vale la pena provarlo)

7. Ottieni un host web migliore

Elenco dei provider di web hosting più velociScusa, ma dovevamo solo buttarlo qui …

Se tutto ciò che stai facendo per rendere più veloce il tuo sito Web non funziona o stai notando solo poca, insignificante differenza nella velocità del sito rispetto alle migliori pratiche, forse è il momento di cambiare il tuo host web.

In un articolo per Smashing Magazine, Marcus Taylor ha rivelato in che modo l’host web in uso ha influito sulla velocità del sito di due dei suoi clienti; entrambi i client hanno siti Web simili ma un provider di hosting diverso. Uno degli host client su un server dedicato affidabile mentre gli altri host su un server economico, il risultato è stato una grande differenza nei tempi di risposta del sito; il tempo di risposta DNS del client sul server dedicato era di 7 millisecondi mentre il tempo di risposta del client sul server economico era di 250 millisecondi. Nessun tweak o plugin può porre rimedio a tale differenza!

Il tuo host web è molto importante quando si tratta della velocità del tuo sito Web, quindi scegli qualcosa di buono dalle nostre recensioni di hosting qui. Tuttavia, secondo i nostri test e analisi su hostingfacts.com, quei tre provider di hosting dovrebbero essere i più veloci (<400ms):

  1. A2 Hosting 320ms
  2. Hostinger 363ms
  3. Bluehost 380ms

Quindi, a meno che tu non abbia usato i costruttori di siti Web (come Wix per esempio) per costruire il tuo sito, fai le tue ricerche per trovare l’host migliore per il tuo sito Web.

8. Il tema del tuo sito web

Quanto impatto ha il tema del tuo sito Web sulla velocità in loco? Un sacco! Julian Fernandes è riuscito a portare il tempo di caricamento del suo sito Web da 630ms a 172ms semplicemente cambiando temi; questo era lo stesso sito, con lo stesso host, e nient’altro è stato cambiato se non il tema del sito Web e ciò ha comportato un notevole aumento dei tempi di caricamento del sito.

Anche la migliore configurazione del server non salverà il tuo sito se usi un tema scadente con codice gonfio; assicurati di considerare anche le prestazioni quando cerchi un tema di un sito Web, non solo l’estetica.

9. Installa Google Page Speed ​​sul tuo servervelocità della pagina di google

Il modulo PageSpeed ​​è un modulo server open source di Google che ottimizza automaticamente la velocità del tuo sito Web; apporta modifiche al server e ai file, seguendo le best practice relative alle prestazioni del sito Web, senza che sia necessario fare altro.

Se sei un esperto di tecnologia, puoi installare Google PageSpeed ​​da solo. Se non sei un esperto di tecnologia, puoi chiedere al tuo host / sviluppatori web di installarlo per te.

10. Ottimizza e riduci le dimensioni dell’immagine

Le immagini non ottimizzate possono essere molto pesanti e, di conseguenza, utilizzare molte risorse del server e impiegare più tempo a caricarsi; se la dimensione media dell’immagine sul tuo sito web è 1mb o 2mb +, hai un lavoro serio da fare. Puoi ridurre significativamente le dimensioni della tua immagine assicurandoti che la sua qualità non venga influenzata negativamente facendo uso dei seguenti strumenti:

  • WP Smush (per utenti WordPress)
  • EWWW Image Optimizer (per utenti WordPress)
  • Kraken (per tutti – Drupal e Joomla)

11. Abilita la compressione Gzip

Probabilmente hai provato a comprimere un file sul tuo computer e hai visto quale enorme riduzione delle dimensioni può comportare; un file 60mb può essere compresso in soli 5mb. La compressione Gzip funziona allo stesso modo, ma per i siti Web; Gzip comprime automaticamente i file del tuo sito Web in file zip, riducendo drasticamente le dimensioni dei tuoi file e aumentando di conseguenza la velocità del tuo sito.compressione gzip

Nell’articolo di Smashing Magazine a cui abbiamo fatto riferimento in precedenza, un sito è passato da 68 KB a 13 KB solo a causa dell’abilitazione di Gzip.

Se vuoi abilitare la compressione Gzip sul tuo sito web, questa guida di GTmetrix è un buon punto di partenza.

12. Ottimizza regolarmente il tuo database

Questo è un modo spesso ignorato ma molto potente per aumentare la velocità del tuo sito Web; è particolarmente efficace se si utilizza WordPress o qualsiasi CMS che si basa fortemente sull’utilizzo del database.

Alcuni CMS e plugin installati dipendono molto dal database per salvare i dati; ciò aumenta i dati memorizzati nel database mentre si utilizza il CMS / plug-in, rendendo il sito Web gradualmente più lento. Ciò vale in particolare per i plug-in che salvano registri, statistiche e dati utente. Si applica anche se si utilizza WordPress e si abilitano revisioni post, pingback e trackback.

Puoi rendere il tuo sito web molto più veloce pulendo regolarmente il tuo database, un processo che può essere automatizzato con il plugin WP-Optimize se usi WordPress o manualmente (per altre piattaforme) seguendo questo tutorial.

13. Minimizza i file Javascript e CSS

Se il tuo sito Web utilizza molti file JavaScript e CSS, è molto probabile che il tuo sito stia dicendo al browser del tuo visitatore di trattare questi file individualmente; questo porta a molte richieste che alla fine incidono negativamente sulla velocità del tuo sito. La minimizzazione dei file JavaScript e CSS riduce il numero di singoli file JavaScript e CSS, disponendoli in un unico posto, migliorando così in modo significativo la velocità del tuo sito Web.

14. Combina le tue immagini di sfondo in immagini Sprite

Maggiore è la richiesta che il browser di un utente deve inviare al tuo server, più lento sarà il tuo sito Web per quell’utente; la maggior parte dei modelli di siti Web sono costituiti da più immagini di sfondo e ciò finisce per creare diverse richieste ogni volta che un visitatore tenta di caricare il sito Web. La soluzione a questo è quella di combinare quelle immagini in una in modo che il browser di un visitatore debba solo richiedere un’immagine quando prova a caricare il tuo sito Web; questo può essere ottenuto con Sprite di immagini.

Combinando le immagini di sfondo in sprite di immagini, sarai in grado di ridurre l’overhead della richiesta, il numero di byte scaricati dal browser del tuo visitatore e il ritardo causato dai round trip effettuati quando il tuo server sta scaricando altre risorse. Ciò porterà a un sito Web molto più veloce.

Puoi usare SpriteMe per combinare le tue immagini in sprite, oppure puoi seguire i suggerimenti in questo articolo di Smashing Magazine.

15. Abilita HTTP Keep-Alive

Di solito, quando il browser Web di un visitatore tenta di richiedere un file dal tuo server Web, acquisirà ogni file singolarmente; in altre parole, una connessione si chiude quando un file è stato catturato e quindi si riapre per richiedere un nuovo file. Questo utilizza più processore, rete e memoria e alla fine porta a un sito web più lento se c’è un sacco di carico sul tuo server. L’abilitazione di keep-alive HTTP garantisce che tutte le richieste di file al server vengano effettuate tramite un’unica connessione aperta, portando a un sito Web molto più veloce per gli utenti, limitando il numero di connessioni al server.

Puoi abilitare keep-alive copiando e incollando il codice qui sotto nel tuo file .htaccess:

Header set Connection keep-alive

In alternativa, puoi seguire queste istruzioni a seconda del tuo server.

16. Correggi tutti i collegamenti interrotti sul tuo sito web

Mentre i collegamenti interrotti all’interno dei tuoi contenuti non influiscono sulla velocità del tuo sito Web, sebbene possano causare una brutta esperienza utente, i collegamenti interrotti nei tuoi URL JavaScript, CSS e Image possono rendere il tuo sito Web irritantemente più lento; assicurati di scansionare questi aspetti del tuo sito Web alla ricerca di collegamenti interrotti e risolverli prima che mandino via i tuoi utenti.

17. Evita il collegamento a caldo delle immagini

Il collegamento a caldo delle immagini, noto anche come “collegamento in linea”, è l’atto di collegarsi a un’immagine sul sito Web di un’altra persona, anziché caricare l’immagine sul proprio server. In apparenza, questo sembra un atto che ti farà risparmiare molta larghezza di banda, specialmente se hai un sito ad alto traffico, ma può effettivamente rallentare il tuo sito web se il sito web che ospita l’immagine che hai hotlink sta vivendo un tempo morto o è lento.

Che si tratti di immagini all’interno dei tuoi contenuti o immagini di banner per i tuoi annunci, assicurati di ospitare le tue immagini sul tuo sito Web prima di collegarle.

18. Limitare il numero di richieste esterne

Per garantire un sito Web completamente funzionale, è necessario fare affidamento su file e risorse di altri siti Web; di conseguenza, è necessario incorporare video, presentazioni e altri file multimediali. Sebbene ciò non sia necessariamente negativo, se è troppo o se stai richiedendo file esterni da siti Web lenti, può avere un impatto sul tempo di caricamento del tuo sito.

Cerca di limitare il numero di richieste esterne che il tuo sito web farà; se possibile, ospita il maggior numero di file possibile sul tuo server. Per altri file, lascia che il tuo sito Web li richieda solo a siti Web molto affidabili.

19. Utilizzare un CMS affidabile

Il tuo CMS è il framework del tuo sito web; se usi HTML semplice o CMS popolari e affidabili come WordPress o Drupal, dovresti andare bene. Se, tuttavia, stai utilizzando un CMS meno popolare o qualcosa che hai creato per te stesso, rischi di avere un sito Web lento; assicurati di eseguire test appropriati e fai le ricerche giuste per assicurarti che un CMS sia veloce e affidabile prima di usarlo.

20. Usa un acceleratore PHP

PHP riduce la necessità di continuare a inserire le stesse informazioni sul tuo sito Web in ogni momento, ma può aggiungere tempo di caricamento al tuo sito Web. Puoi provare a sostituire i file PHP con file HTML statici quando possibile, oppure puoi utilizzare un acceleratore PHP per rendere il tuo sito web molto più veloce se si basa molto su PHP.

Questa voce di Wikipedia include un elenco di diversi acceleratori PHP che è possibile utilizzare.

21. Impedisci ad altri di collegare a caldo le tue immagini

Proprio come è importante evitare il collegamento a caldo delle immagini di altre persone, dovresti anche impedire ad altri di collegare a caldo le tue immagini.

Quando le persone collegano a caldo le tue immagini, stanno sostanzialmente rubando la tua larghezza di banda poiché una richiesta verrà inviata al tuo server ogni volta che i loro lettori provano a visualizzare le immagini sul loro sito Web. Puoi evitarlo disabilitando il collegamento a caldo delle immagini ospitate sul tuo server.

Questo articolo su Hongkiat ti insegnerà come prevenire il collegamento a caldo delle tue immagini e questo strumento ti aiuterà a generare automaticamente un file .htaccess che impedisce alle tue immagini di essere collegate a caldo.

Il tuo turno: prova la velocità del tuo sito web

Metti alla prova la tua velocità del sitoDopo aver implementato i suggerimenti di cui sopra, dovresti andare avanti e testare la velocità del tuo sito Web per vedere se c’è una differenza (lascia un commento qui sotto se vedi una differenza). Ecco i nostri migliori consigli per testare la velocità del tuo sito Web:

Test di velocità del sito Web di Pingdom: con questo strumento, si dovrebbe mirare a ridurre i tempi di caricamento del sito e un numero ridotto di richieste del server. Questo strumento confronta anche la velocità del tuo sito Web con altri siti Web online.

GTMetrix: questo strumento analizza la velocità del tuo sito Web utilizzando Google Pagespeed Insights e Yslow e ti dà un punteggio da A a F. Offre anche suggerimenti per migliorare.

Analizzatore di pagine Web: questo strumento fornisce informazioni sulla dimensione della pagina e sul tempo di download del sito Web e offre suggerimenti su come migliorare il tempo di caricamento del sito.

Google Pagespeed Insights: dovresti puntare a un punteggio più vicino a 100. Ha anche uno strumento di test della velocità mobile che puoi usare.

Yslow: questo strumento analizza la velocità del tuo sito Web in base alle regole di Yahoo !..

Test della pagina Web: più il punteggio è vicino a 100, più veloce è il tuo sito Web.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map