5 migliori piattaforme di blog recensite per il 2020 (a pagamento e gratuite)

Pronto a entrare nel mondo del blog?


Quindi faresti meglio a iniziare il tuo viaggio sulla strada giusta scegliendo il migliore piattaforma di blog… La piattaforma di blog che scegli influirà sulla qualità del tuo blog (e su quanto ti piace il viaggio di blog.)

Comunque, è più facile a dirsi che a farsi…

Oggi ci sono oltre un miliardo di blog su Internet e il numero di piattaforme di blog disponibili rende difficile sceglierne solo uno.

Questa guida ti aiuterà a identificare quale piattaforma di blog è adatta a te confrontando i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna.

Supponiamo che tu sia un nuovo blogger che desidera una piattaforma di blogging facile da usare e configurare. Vuoi una piattaforma che crescerà con te man mano che la tua esperienza e il pubblico crescono.

Selezionare la piattaforma di blogging sbagliata all’inizio porterà a sfide in futuro, soprattutto se speri di utilizzare il tuo blog come modo per fare soldi.

Pronto per iniziare? Immergiamoci.

La nostra scelta numero 1: Wix

Wix è la nostra scelta numero uno perché è intuitivo, ha una serie di tutorial ed è semplice per i principianti.

scatola logo wix

Visita Wix.com

Professionisti:
  • Facilmente personalizzabile utilizzando modelli e app di terze parti
  • Non sono richieste competenze di codifica. Costruisci il tuo sito con gli strumenti di trascinamento della selezione
  • Installazione semplice e veloce
Contro:
  • L’account gratuito mostra il marchio WIX e gli annunci sul tuo sito
  • Numero limitato di app di terze parti gratuite
  • Una volta selezionato, un modello non può essere modificato

WIX si distingue dagli altri costruttori di siti Web. Hanno costruito il loro marchio principalmente sul passaparola dal 2006. Hanno creato un prodotto intuitivo e versatile ma facile da usare per i nuovi blogger che cercano una piattaforma drag and drop. È un costruttore di siti Web all-inclusive.

WIX ti consente di creare il tuo sito, insieme al tuo blog, utilizzando i loro strumenti, software e server. Il pannello di amministrazione di Wix ti consente di accedere al tuo sito. Altre soluzioni per la creazione di siti richiedono l’installazione, il download e la gestione delle diverse parti di Wix separatamente.

Wix può essere paragonato al leasing di un appartamento anziché all’acquisto di una casa. Sei in grado di personalizzare il nucleo e l’aspetto del sito.

Ma l’infrastruttura, la sicurezza e la costruzione sono curate dal proprietario, che in questo scenario è Wix. C’è un compromesso tra convenienza e controllo.

Dopo più di 14 mesi che ho esaminato Wix sul mio sito e su molti dei siti dei nostri clienti, lo sento colpisce il perfetto equilibrio tra design, funzionalità e prezzi.

Prezzi Wix

Il piano gratuito di Wix è per coloro a cui non dispiace avere il loro indirizzo del sito strutturato in questo modo: http://yourwebsite.wix.com/yourwebsite. Il piano gratuito consente pagine e tipi di pagine illimitati. Sei limitato in termini di archiviazione e funzionalità.

prezzi wix

I piani a pagamento vanno da $ 5- $ 25. Il piano $ 5 Connect Domain include 1 GB di larghezza di banda, 500 MB di spazio di archiviazione e la possibilità di connettersi al dominio.

Il piano VIP è di $ 25 al mese. Ciò include larghezza di banda illimitata, 20 GB di spazio di archiviazione, revisione del sito professionale, un negozio online, un dominio gratuito e altre funzionalità. Il pagamento può essere effettuato utilizzando le principali carte di credito.

L’app per blog Wix ti consente di aggiungere facilmente blog al tuo sito Web supportato su dispositivi mobili. Wix fornisce assistenza clienti via e-mail e telefono per rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere.

Wix mantiene la promessa di essere conveniente al 100% per i web designer e i blogger fai-da-te. La mancanza di flessibilità può essere una sfida per gli sviluppatori professionisti (per chi raccomandiamo Squarespace), ma per i principianti che desiderano far crescere il proprio blog, riteniamo che Wix rappresenti il ​​meglio di ciò che è attualmente sul mercato.

La nostra scelta numero 2: WordPress

WordPress è la nostra seconda scelta perché è semplice, gratuito e facile da mantenere.

Casella logo WordPress

Visita WordPress.com

Professionisti:
  • Controllo completo sul tuo sito web
  • Aggiungi funzionalità tra cui negozi online, abbonamenti e forum
  • Migliaia di temi WordPress gratuiti e premium
  • Più di 45.000 plug-in gratuiti
  • WordPress funziona bene con SEO
Contro:
  • Una curva di apprendimento relativamente ripida per la gestione del tuo blog
  • Sei responsabile per backup e sicurezza

WordPress, a differenza della nostra prima scelta Wix, richiede un tocco in più di conoscenza per progettare il tuo primo blog. È molto più semplice che imparare a programmare, ma non è trascinamento della selezione.

Prima di andare molto oltre con la nostra recensione, volevamo spiegare la differenza tra WordPress.org e WordPress.com.

Supporto per temi
  • WordPress.org offre supporto a tema completo. Puoi utilizzare, modificare e personalizzare temi commerciali e gratuiti. Puoi fare tutto quello che vuoi con il tuo sito.
  • WordPress.com limita i tuoi temi a quelli attualmente presenti nel repository di WordPress. I temi esistenti non possono essere personalizzati né è possibile caricare temi personalizzati.
Plug-Ins
  • WordPress.org ti consente di massimizzare la potenza di WordPress come CMS. Puoi caricare e personalizzare qualsiasi plug-in che desideri.
  • WordPress.com non consente plug-in di alcun tipo. Ci sono alcune funzionalità plug-in integrate nella piattaforma.
Prezzi di WordPress.com

prezzi wordpress

  • WordPress.org richiede l’acquisto di hosting e il pagamento per registrare il tuo dominio con un servizio di terze parti.
  • WordPress.com consente blog gratuitamente e offre fino a 3 GB di spazio di archiviazione. Non puoi personalizzare il tuo dominio e sei limitato ai sottodomini. WordPress mostrerà annunci sul tuo sito.
monetazione
  • WordPress.org ti consente di vendere annunci se lo desideri sul tuo sito. Puoi mantenere il 100 percento di ciò che guadagni dal tuo sito.
  • WordPress.com non ti consente di vendere annunci sul tuo sito. Se il tuo sito ha 25.000 o più visualizzazioni di pagina mensili, esiste un’opzione per la compartecipazione alle entrate.
Branding
  • WordPress.org non ti obbliga a marchiare il tuo sito con qualcosa di WordPress. Puoi se vuoi, ma è puramente facoltativo.
  • WordPress.com richiede di mostrare il link “powered by” sul tuo sito. Inoltre, WordPress mostrerà annunci sul tuo sito senza fornire entrate.

Queste sono alcune delle differenze tra WordPress.com e WordPress.org. Altre differenze includono il modo in cui le piattaforme utilizzano SEO, analisi, e-commerce e manutenzione.

WordPress.com e WordPress.org forniscono ai blogger un supporto senza pari dai tutorial offerti dai siti e dal sito Web immensa comunità di utenti desiderosi di aiutare gli altri utenti con domande o dubbi.

Con tutte le informazioni disponibili, i nuovi blogger possono rapidamente aggiornarsi e iniziare a personalizzare il proprio sito senza problemi.

La nostra scelta numero 3: Medium.com

Medium.com è la nostra scelta numero tre per la sua facilità d’uso. È un’ottima opzione per una piattaforma di blog gratuita.

scatola con logo medioProfessionisti:
  • Facilità d’uso
  • Nessuna codifica richiesta
  • Nessuna installazione richiesta
  • Concentrati sulla scrittura, non sulla progettazione di un sito Web
  • Ti connette con una comunità di scrittura online
Contro:
  • Funzionalità limitate
  • Medium.com possiede il tuo pubblico. Se perdi il tuo blog, il tuo pubblico lo segue
  • La monetizzazione non è un’opzione tramite annunci

Medium.com è una piattaforma che consente agli autori di condividere approfondimenti dal 2012. Consente ai tuoi contenuti di raggiungere un vasto pubblico. Medium.com è stato descritto come Twitter in formato lungo.

Un vantaggio che offrono è il capacità di importare contenuti di blog da qualsiasi luogo su Internet. Una volta importato, è possibile modificarlo liberamente.

Ancora meglio, i tuoi social media ti seguono su Medium.com. Il collegamento del tuo account Medium a siti come Facebook e Twitter ti connette automaticamente agli amici che usano Medium.

Medio ti mostra quanti lettori hai. Ti dice quali arrivano fino alla fine. Alcuni editori si rivolgono a Medium.com come un modo per trovare nuovi collaboratori per i loro siti.

come funziona il mezzo

Medium è privo di API. I follower che hai sono legittimi, aggiungendo più credibilità a ciò che scrivi.

Medium non è la piattaforma giusta per la scrittura complicata e tecnica. I blogger che si concentrano sull’apprendimento della vita, l’imprenditorialità e la politica possono andare meglio.

A differenza di WordPress, non possiedi nulla su Medium.com. Medium Corporation può chiuderti a sua discrezione. Possono cancellare il tuo account a loro piacimento e possono cambiare i piani tariffari.

L’uso di Medium non fa crescere il tuo marchio tanto quanto fa crescere Medium. Quando scrivi, promuovi essenzialmente Medium.com.

Se sei uno scrittore popolare, le persone ricorderanno ciò che hai scritto e ricorderanno di averlo trovato su Medium.com, ma lo fanno non ricorderà il tuo nome così come lo avrebbero scritto sul tuo dominio o account di social media. È vero il contrario con siti come WordPress.

Medium.com è gratuito. Può aumentare la tua esposizione, ma ha gravi limitazioni. Riteniamo che valga la pena pagare il prezzo.

La nostra scelta numero 4: Blogger

Blogger è una vecchia piattaforma che lotta per soddisfare le esigenze dei moderni blogger.

logo box bloggerProfessionisti:
  • È gratis
  • Facile da configurare e gestire
  • Sfrutta la sicurezza e l’affidabilità di Google
Contro:
  • Funzionalità limitate
  • Modelli e opzioni di design limitati
  • Gli aggiornamenti sono poco frequenti
  • Google può cancellare o sospendere il tuo blog a loro discrezione

Blogger, il nonno del blog, è stato fondato da Evan Williams negli anni ’90. Evan Williams in seguito ha continuato a fondare Twitter e Medium. La frustrazione di Matt Mullenweg con Blogger lo ha portato ad avviare WordPress. Blogger è considerato da molti antiquato e pieno di tecnologia dimenticata.

Ora di proprietà di Google, Blogger è completamente gratuito. La sua natura all-inclusive ti offre tutto ciò di cui hai bisogno. Ancora, gli scrittori devono scambiare il controllo per comodità.

Blogger si concentra sul blog (… duh); c’è poca capacità di gestione dei contenuti integrata nella piattaforma. Non sorprende che la più grande lamentela di Blogger sia che manca di funzionalità, facendo sì che gli scrittori superino rapidamente la piattaforma.

Google vede Blogger come un ripensamento. Il servizio clienti e il supporto che offrono sono meno che stellari. Qualsiasi risoluzione dei problemi di cui potresti aver bisogno proviene dai forum di supporto o dalla ricerca di video di YouTube.

blogger nei siti di Google

Blogger è una piattaforma che rifiuta di crescere. Il loro unico obiettivo è il blog. Altri siti ti consentono di promuovere i tuoi contenuti utilizzando i social media.

Tuttavia, Blogger sembra contento di fare a meno di fare le cose come le hanno sempre fatte. Ciò non è necessariamente negativo se il tuo focus è solo sui blog. Ma se vuoi che le campane e i fischi siano presenti su altre piattaforme, qui non esistono.

Google ha fatto funzionare Blogger per oltre un decennio. Non vi è alcuna indicazione che scomparirà presto. però, Google ha la reputazione di uccidere i suoi prodotti per capriccio. Blogger non è attualmente né è mai stata una priorità per Google. Sarà costantemente minacciato di essere chiuso.

Poiché i tuoi contenuti sono ospitati su una piattaforma di blog di Google, devi rispettare le norme sui contenuti di Google. La politica è liberale (e diventa più liberale ogni anno …), ma più di un blogger ha visto il suo blog chiuso a causa dell’applicazione arbitraria di Google.

Se il tuo blog è su un argomento che potrebbe essere considerato controverso, dovresti pensarci due volte prima di investire il tuo tempo ed energia nella scrittura su una piattaforma su cui non hai il controllo completo.

Potrebbe esserci un piccolo pubblico che beneficia dell’utilizzo di Blogger. Tuttavia, riteniamo che non sia adatto alla maggior parte dei blogger.

La nostra scelta numero 5: Tumblr

Tumblr è una piattaforma di microblogging che include alcune funzionalità di social network.

scatola logo tumblrProfessionisti:
  • Facile da usare
  • Componenti per social media facili da integrare
  • Semplifica l’utilizzo di immagini, video, GIF, ecc.
Contro:
  • Funzionalità limitate
  • Scarsa scelta dei temi
  • Difficile eseguire il backup del tuo blog
  • Difficile importare o esportare progetti

Tumblr è progettato per i clienti più giovani. La dashboard deve essere intuitiva ma richiede una curva di apprendimento seria. Il blog è subordinato al multimedia.

layout di TumblrIl contenuto basato su testo è privo di opzioni e strumenti seri. Come principiante, potresti goderti alcuni degli strumenti artistici disponibili. Il tuo blog può sembrare attraente, ma mancheranno le campane e i fischi a cui i tuoi lettori si sono abituati.

Gli strumenti di ottimizzazione dei motori di ricerca non sono presenti con questo servizio. Questo è un grosso svantaggio, soprattutto se vedi il tuo blog come una futura fonte di entrate. Tumblr vanta una base di membri in continua crescita. Tuttavia, ciò che non menzionano sono le folle di persone che abbandonano il servizio ogni mese quando si rendono conto che manca gli strumenti necessari per rendere il blog un successo.

Non riteniamo che Tumblr sia una buona opzione, specialmente per i nuovi scrittori. Non vuoi che la frustrazione ti faccia rinunciare del tutto al blog.

Ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra scelta numero uno Wix. Ti fornisce tutti gli strumenti di cui hai bisogno per creare un blog attraente. È facile da usare e intuitivo.

Conclusione

In tutto il mondo, ci sono oltre 400 milioni di blog. Le persone si rivolgono ai blog per trovare una comunità che condivida i loro stessi ideali, interessi, speranze e aspirazioni. Se stai cercando di iniziare il tuo blog, stai iniziando un viaggio straordinario che ha una serie di vantaggi gratificanti.

Prima di iniziare a bloggare, devi scegliere la piattaforma di blogging giusta. Desideri che la piattaforma selezionata sia facile da usare, economica, potente e che funzioni perfettamente con i social media. Per i nostri soldi, Wix è la risposta.

Ci auguriamo che ti sia piaciuto leggere il nostro post. Sei un nuovo blogger? Quali piattaforme hai usato? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto. Fino alla prossima volta.

Quando sei pronto per aggiornare il tuo blog, avrai bisogno di un buon host. Dai un’occhiata alla nostra guida al miglior web hosting per i blogger canadesi per vedere chi prende la torta.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map