Recensione DreamHost: tecnica e veloce, sì Facile da usare

Per questa dettagliata recensione dell’hosting di DreamHost ho acquistato il più grande dei due piani che l’azienda ha da offrire, ho creato un’installazione predefinita di WordPress e l’ho collegato a una serie di strumenti di monitoraggio.


Ogni mese controllo le prestazioni del mio sito DreamHost e condivido con te il tempo di attività e la velocità media di questo host WordPress ufficiale. DreamHost può farti sognare in grande.
Queste misurazioni regolari sono una parte essenziale della mia continua ricerca del miglior fornitore di hosting di siti Web che il 2018 ha da offrire.

Ecco cosa dicono i numeri su DreamHost e se è il miglior host web per le tue esigenze.

Cos’è DreamHost?

DreamHost è una delle più antiche società di web hosting. Fondato nel 1996, questo veterano del settore si classifica sempre tra i migliori provider di hosting.

Il suo team di supporto riceve continuamente riconoscimenti e l’elenco dei prodotti di DreamHost è lungo e dettagliato.

Sono stato piacevolmente sorpreso dall’utilità generale di Dreamhost.com. Il sito è ordinato e facile da navigare, tuttavia le informazioni disponibili sono abbondanti e accessibili. È una conoscenza di ciò

I valori dell’azienda dettano l’amore verso tutto e tutto open source; WordPress è il principale beneficiario in quanto DreamHost contribuisce attivamente alla vasta comunità di questo popolare CMS.

Un’altra cosa fondamentale nel mondo DreamHost è l’investimento in infrastrutture e hosting verde.

E mentre tutti questi fatti sono encomiabili, il nocciolo della questione, come sempre, è come si comportano i server DreamHost.

Incredibilmente, a quanto pare.

"Hosting innovativo e affidabile"

uptime

100%

Supporto

9/10

Velocità di caricamento

0.92s

Caratteristiche

9/10

OVERAL3

The Essentials: DreamHost Uptime, Speed ​​e Support

1. Uptime eccellente – 99,99%

Lo sai e lo so: l’uptime è il fattore più importante nel determinare l’utilità di qualsiasi servizio di hosting.

Anche DreamHost lo sa sicuramente, come la compagnia promesse 100% di uptime e riesce a fornire.

In genere, i migliori provider di hosting di siti Web garantiscono un uptime del 99,9%, ma DreamHost non ha paura di promettere l’impensabile. Un tale uptime spettacolare non è una cosa facile da raggiungere, ma DreamHost ha un’infrastruttura molto affidabile ed è pronta a compensare gli utenti per ogni ora di interruzione. I termini del servizio indicano altrettanto in modo chiaro e inequivocabile.

Finora non ho avuto motivo di verificare la velocità con cui viene gestita una richiesta di risarcimento poiché il mio sito con DreamHost sta usufruendo di un servizio ininterrotto da due mesi già.

Uptime medio 2018 – 100%
Uptime medio 2019:
  • Gennaio – 100%
  • Febbraio – 100%
  • Marzo – 100%
  • Aprile – 100%
  • Maggio – 100%
  • Giugno – 99,83%
  • Luglio – 99,78%
  • Agosto – 100%
  • Settembre – 100%
  • Ottobre – 99,99%
  • Novembre – 99,94%
  • Dicembre – 100%
Uptime medio 2020:
  • Gennaio – 100%

"DreamHost registra uno dei tempi di attività più impressionanti che abbia mai visto."

2. Velocità eccellente

  • Terzo tempo di risposta – 0,21 s (3d)
  • Terzo tempo a pieno carico – 0.96s (6 °)
  • Terzo sotto carico – 0.28s (4 °)

Nota: se esegui test di velocità sul mio dominio, i risultati potrebbero variare leggermente. Anche dalla stessa piattaforma di test due test normalmente mostrano risultati leggermente diversi. Il mio sito DreamHost è ospitato in Virginia, quindi l’ho testato da sedi negli Stati Uniti. Tutti i plugin e la cache sul lato server sono stati disabilitati.

Online, è la velocità di caricamento che fa la differenza tra il meglio e il resto. I siti lenti, indipendentemente da quanto possano essere istruttivi, preziosi e ben progettati, vedono grandi tassi di abbandono. Non c’è modo di aggirarlo; con Internet ad alta velocità di oggi, gli utenti si aspettano pagine reattive che si caricano senza problemi su tutti i dispositivi.

I siti DreamHost sono veloci.

Se decidi di ospitare la tua pagina web su DrеаmHost, la sua velocità sarà garantita. Senza alcuna ottimizzazione

Sto eseguendo controlli costanti sul mio sito WordPress DreamHost e i risultati sono costantemente impressionanti. Tra tutti i provider che ho recensito finora, DreamHost è regolarmente tra i primi 3 od il più veloce a rispondere e caricare completamente. Controllo le sue prestazioni con tre diversi strumenti e i miei orologi di base del mio sito WordPress in risultati stellari su tutti.

Inoltre, quando viene messo sotto carico, il server DreamHost gestisce la raffica di richieste in entrata con notevole facilità. Ad agosto, ho inviato 50 utenti virtuali che hanno generato 288 connessioni simultanee e il tempo di risposta medio è stato di 0,249 secondi!

Sono rimasto sbalordito dal display. Così tanti utenti simultanei che generano così tante connessioni al server sono più adatti a un server privato virtuale che a un piano di hosting condiviso, ma eccoci qui: l’ambiente condiviso DreamHost gestisce il carico senza intoppi.

TTFB medio nel 2018 – 0,26 secondi

TTFB medio nel 2019 – 0.20s

  • Gennaio – 0.14s
  • Febbraio – 0.68s
  • Marzo – 0.15s
  • Aprile – 0,22 secondi
  • Maggio – 0,17 secondi
  • Giugno – 0.15s
  • Luglio – 0,12 secondi
  • Agosto – 0.13s
  • Settembre – 0.13s
  • Ottobre – 0,12 secondi
  • Novembre – 0.15s
  • Dicembre – 0,14 secondi

TTFB medio nel 2020:

  • Gennaio – 0.15s
  • Febbraio – 0.14s

Pagina media caricata a pieno 2018 0,76 s

Pagina media a pieno carico 2019 – 1,04 s

  • Gennaio – 0,75 secondi
  • Febbraio – 1.18s
  • Marzo – 1.16s
  • Aprile – 1,41
  • Maggio – 1,32 s
  • Giugno – 1.17s
  • Luglio – 1.05s
  • Agosto – 0,89
  • Settembre – 0,89
  • Ottobre – 0,99s
  • Novembre – 0.92s
  • Dicembre – 0,87 secondi

Pagina 2020 completamente caricata:

  • Gennaio – 0,88
  • Febbraio – 0.91s

Risposta media sotto carico 2018 – 0,38 secondi

Risposta media sotto carico 2019 – 0,25 s

  • Gennaio – 0,21 secondi
  • Febbraio – 0,22 secondi
  • Marzo – 0,23 secondi
  • Aprile – 0,23 secondi
  • Maggio – 0,25 secondi
  • Giugno – 0,24 secondi
  • Luglio – 0,26 secondi
  • Agosto – 0,25 secondi
  • Settembre – 0,23 secondi
  • Ottobre – 0,26 secondi
  • Novembre – 0,24 secondi
  • Dicembre – 0,23 secondi

Risposta sotto carico 2020:

  • Gennaio – 0,29 secondi
  • Febbraio – 0,27 secondi

"DreamHost è il provider di hosting condiviso più veloce che abbia mai visto fino ad oggi."

3. Supporto eccellente

Dati i benchmark che ho visto finora, sembra che DreamHost abbia talentuosi amministratori di sistema e di rete. La velocità incredibile e il tempo di attività elevato non sono evocati dal nulla. Sono il risultato di un duro lavoro e di un’eccellente competenza tecnica applicata a hardware potente.

Tuttavia, i tecnici con cui la maggior parte degli utenti si occupa sono il supporto in prima linea. Le persone che rispondono al telefono, gestiscono la chat e rispondono alle e-mail sono il volto di qualsiasi società di web hosting condivisa, poiché interagiscono di più con i clienti.

Posso dirti subito che il supporto DreamHost è uno dei team tecnici più veloci e competenti che abbia mai visto.

Sono cortesi e veloci ed estremamente esperti in tutte le complessità del web hosting.

Ho chiacchierato alcune volte con loro e inevitabilmente ho ricevuto risposte rapide e informative. Pur non essendo ottimisti come quelli di SiteGround, gli agenti di supporto di DreamHost sono educati, calmi e attenti. Supporto eccezionale, davvero.

Se sei curioso di conoscere l’hosting, tuttavia, potresti non aver mai veramente bisogno dell’aiuto di un agente tecnico. DreamHost ha una splendida base di conoscenze, una magnifica fonte di informazioni tecniche presentate in modo molto comprensibile.

È stato un piacere sfogliarlo per aggiornare le mie conoscenze sull’hosting Linux.

"Team di supporto stellare e una delle migliori basi di conoscenza che ho visto."

I pro di DreamHost

DreamHost non è l’unica società di hosting con un supporto eccezionale, server veloci e tempi di attività impeccabili. Tuttavia, potrebbe essere l’unico che autorizza l’utente finale.

1. Garanzia di rimborso di 97 giorni: il più lungo disponibile

Rispetto allo standard del settore di 30 giorni, la garanzia di rimborso DreamHost è estremamente generosa.

30 giorni non sono sufficienti per valutare correttamente quanto è buono un host web. Soprattutto se sei un nuovo webmaster inesperto, la parte migliore del primo mese andrà per le attività di installazione e quasi nessuna promozione. Anche con una strategia ben definita, una SEO adeguata e un solido raggio d’azione è improbabile che tu veda molto traffico nel primo mese.

Lo sto chiarendo perché un sito Web si comporta in un modo quando viene esplorato solo da te e tua madre – che probabilmente non si allontanano molto oltre la home page – e in modo abbastanza diverso quando viene visitato da una moltitudine di utenti. Man mano che si accumulano più utenti, man mano che nuovi abbonati vengono aggiunti al database, man mano che vengono gestite più sessioni in tempo reale, puoi davvero vedere il coraggio di un host web.

97 giorni sono un sacco di tempo per testare un prodotto di hosting.

97 giorni. Nessun scherzo.

Ecco perché il tempo extra per giocare con le cose e testarle correttamente è un tale vantaggio.

DreamHost offre la garanzia di rimborso più lunga nel mondo dell’hosting. Solo l’hosting A2 può realisticamente competere con quello grazie alla sua politica di offrire rimborsi ripartiti per i servizi prepagati che vengono cancellati prematuramente.

2. Ottimizzato per WordPress

WordPress è la piattaforma di costruzione di siti Web più popolare. Nulla si avvicina nemmeno alla sua penetrazione nel mercato.

Insieme a SiteGround e BlueHost, DreamHost è uno degli host ufficiali di WordPress. La società ha un hosting WordPress gestito molto potente (DreamPress), ma sfoggia anche piani condivisi ottimizzati per WordPress.

Tra le altre cose, ogni nuova installazione di WordPress include plug-in di cache configurati per le massime prestazioni. Per curiosità, ho eseguito alcuni test di velocità (non pubblicati qui) con la cache abilitata e il mio sito DreamHost caricato ancora più velocemente.

Ezpz WordPress su DreamHost.

Installazione di WordPress facile e semplice.

Se hai intenzione di utilizzare WordPress, DreamHost è sicuramente tra i migliori provider di hosting e non solo per le prestazioni extra veloci. Il team di supporto è composto da esperti di WordPress, mentre la knowledge base è piena di informazioni utili sui trucchi e sulle tecniche di ottimizzazione di WordPress.

3. Prezzi trasparenti

DreamHost è una boccata d’aria fresca.

Così molti host pubblicizzano prezzi di lancio estremamente bassi solo per raddoppiare o triplicare la tariffa al rinnovo del servizio.

A questo proposito, DreamHost è un fornitore di hosting molto onesto e trasparente. Nel momento in cui vai ai dettagli del piano puoi vedere come cambia la commissione: il pagamento anticipato per un anno o più abbassa il prezzo, ma è tutto.

Non ci sono costi nascosti, nessun aumento sorprendente dei prezzi.

Per fare un confronto, artisti del calibro di HostGator e GoDaddy attirano nuovi clienti con una commissione estremamente bassa per il periodo iniziale e quindi richiedono un pedaggio notevolmente più elevato.

4. Facile gestione dell’account

A differenza della maggior parte degli altri provider di hosting popolari, DreamHost utilizza un pannello di controllo personalizzato (più avanti su di esso) che combina gestione dell’hosting, registrazioni di domini e fatturazione in uno.

In te sei un esercito individuale, un tale facile accesso a tutto è una grande comodità. Gli host che utilizzano cPanel (praticamente tutte le altre società di hosting recensite qui) hanno un’area clienti dedicata per la fatturazione e la gestione dei servizi di base e quindi cPanel per le operazioni relative all’hosting.

DreamHost unisce i due e consente una delega di accesso molto semplice. Quest’ultimo è importante se possiedi più siti Web gestiti da persone diverse.

Ma migliora ancora: se si dispone di VPS o server dedicato, è possibile utilizzare lo stesso pannello di controllo per gestirli.

5. Backup gratuiti

I dati digitali e i backup devono sempre andare di pari passo. Come dice il vecchio detto, tre cose sono certe: morte, tasse e perdita di dati.

I backup sono fantastici.

I backup sono indispensabili per l’hosting e DreamHost li offre.

DreamHost crea backup di cortesia che si estendono due settimane indietro nel tempo. Accedervi direttamente tramite il pannello di controllo è molto semplice, anche se le opzioni sono in qualche modo limitate, in quanto è possibile ottenere solo i backup disponibili più recenti, di fascia media e meno recenti. Non è possibile scegliere una data di restauro specifica.

Tuttavia, è molto meglio che non avere backup.

Non ci sono costi di restauro e il processo di recupero è molto semplice.

6. Numerose tecnologie supportate

Tutte le soluzioni di hosting condiviso presentano uno svantaggio intrinseco chiamato accesso limitato. Non c’è modo di aggirarlo, davvero, perché le risorse di un singolo server devono essere distribuite tra centinaia di utenti.

Senza approfondire i tecnicismi, prendi la mia parola che configurare correttamente tale macchina è un atto di bilanciamento complesso tra prestazioni e sicurezza e, in parole povere, idiozia umana.

Sapere quale tecnologia è disponibile è sempre bello.

I webmaster esperti possono apprezzare il fatto che queste informazioni vengano visualizzate liberamente.

Di conseguenza, molte piattaforme di hosting condiviso impongono rigide limitazioni su quali script e tecnologie possono essere utilizzati su di essi.

DreamHost non è il più generoso in questo senso, ma la sua piattaforma di hosting condiviso consente ancora l’utilizzo di molti strumenti e applicazioni utili.

Un elenco completo di ciò che può essere eseguito sui server DreamHost è disponibile qui.

7. Eccellente Site Builder

Non molto tempo fa DreamHost ha sviluppato il proprio strumento di creazione di siti Web chiamato Remixer.

Devo ammettere che la mia esperienza con esso è molto limitata, ma da quello che ho visto è un costruttore di siti molto decente, con una buona varietà di temi, una funzionalità molto decente e una codifica ragionevolmente snella. Quest’ultimo è importante per aumentare la velocità e le prestazioni del sito.

8. SSL gratuito

DreamHost collabora con Let’s Encrypt per fornire SSL gratuito a tutti gli utenti. È qualcosa che vediamo sempre più spesso, ma sono ancora elettrizzato dall’adozione diffusa di certificati sicuri gratuiti. Solo pochi anni fa le loro commissioni corrispondevano al prezzo dell’hosting annuale.

9. Sito Web trasparente

DreamHost è una delle società con un sito Web molto intuitivo. Le informazioni per qualsiasi cosa sono rese facilmente accessibili, sia in termini di navigazione che di lingua.

Tutto è spiegato in modo sufficientemente dettagliato senza passare in upsell e promesse glamour.

I contro di DreamHost

DreamHost è un eccellente fornitore di hosting, ma è tutt’altro che perfetto. Ci sono alcune carenze che gli impediscono di superare le classifiche qui al Tribunale di hosting.

1. Migrazioni a pagamento esclusivamente per siti WordPress

In generale, DreamHost non fornisce servizi di migrazione.

L’unica eccezione alla regola si applica alle installazioni di WordPress spostate verso gli account DreamPress, ma il trasferimento di un singolo sito ti costerà $ 99.

costoso.

Solo gli utenti DreamPress possono ottenere la migrazione del loro sito per $ 99.

Sebbene ricchi di funzionalità, i piani DreamHost non includono migrazioni gratuite.

Il centro di auto-aiuto DreamHost ha un articolo relativamente dettagliato su come eseguire una migrazione manuale. Copre tutti i passaggi per la copia di file, database ed e-mail da un server a un altro, ma questo è tutto.

In apparenza, sembra una guida ragionevole, ma i veri problemi iniziano dopo che i file sono stati copiati perché la migrazione di siti da un host a un altro (anche se entrambi usano, diciamo, cPanel) è molto più complessa di una copia-incolla procedura. Di solito, comporta molte modifiche manuali e risoluzione dei problemi, anche quando i siti migrati sono piccoli.

2. Installazioni a 1 clic molto limitate

Principalmente tutti gli host di siti Web popolari usano Softaculous per fornire un’installazione e una configurazione automatiche e semplici di decine e talvolta centinaia di applicazioni di uso comune. DreamHost garantisce l’accesso solo a una manciata.

Anche i sistemi di gestione dei contenuti più diffusi come Drupal e Magento devono essere installati manualmente.

3. Il pannello di controllo manca di alcune funzionalità

In precedenza in questa recensione di DreamHost, ho detto alcune buone parole sul pannello di controllo del cliente. In effetti, questa soluzione all-in-one rapida e facile da navigare ha i suoi pregi ma manca anche di alcune funzionalità.

cPanel è il pannello di controllo dell’hosting più ampiamente adottato al mondo a causa della sua straordinaria funzionalità e grado di controllo. Anche gli utenti più inesperti possono imparare a gestire i loro file direttamente tramite il browser in pochi minuti.

DreamHost migliora attivamente il pannello di controllo.

Un po ‘ingombra ma funzionale, il pannello di controllo di DreamHost ha i suoi meriti.

Su DreamHost, l’unico modo per accedere direttamente ai tuoi file è tramite FTP. Non che questa sia una cosa negativa, poiché i client FTP tendono ad essere più veloci e più sicuri dei browser Web, ma trovo che la mancanza di accesso diretto sia piuttosto strana.

Un’altra cosa che manca è un pulsante di accesso a WordPress. Molti pannelli di controllo ti accedono direttamente nell’area di amministrazione di WordPress con il clic di un pulsante o, almeno, ti inviano alla pagina di accesso dell’amministratore. Niente del genere è disponibile su DreamHost.

Nota che il secondo e il terzo punto non sono limiti reali. Gli utenti tecnicamente esperti non avranno problemi a configurare le app di cui hanno bisogno e l’accesso ai file tramite client FTP è molto più sicuro che attraverso un browser.

Tuttavia, queste sono caratteristiche che praticamente tutti i migliori provider di hosting di siti Web hanno per impostazione predefinita e l’assenza merita di essere menzionata.

Consigliamo DreamHost?

Senza dubbio, sì!

Grazie al suo fantastico supporto tecnico, velocità e affidabilità, DreamHost è un eccellente fornitore di hosting di siti Web.

I due piani di hosting condiviso hanno un prezzo molto ragionevole e il badge dell’host ufficiale di WordPress è assolutamente meritato.

Un potenziale svantaggio per alcuni potrebbe essere il pannello di controllo personalizzato DreamHost, che non è funzionale come cPanel e (potenzialmente) richiede un grado leggermente superiore di attitudine tecnica. D’altra parte, il supporto DreamHost e il centro di auto-aiuto sono eccezionali e l’apprendimento degli elementi essenziali dell’hosting – FTP, gestione di base di WordPress – è facile e sarà sempre utile.

Se stai cercando una soluzione di hosting rapida e robusta in grado di soddisfare le crescenti esigenze di qualsiasi sito Web, e WordPress in particolare, non cercare oltre DreamHost. È una scelta molto solida.

SOGNO IN BREVE

SupportoBase di conoscenzaPiani di hosting condivisiPannello di controlloNumero di domini ospitatiNumero di databaseE-mailBackup e ripristinoConservazioneLarghezza di bandaTecnologiaSicurezzaRegistrazione del nome di dominioMigrazione del sitoCostruttore di siti WebecommerceHosting specializzatoHosting WindowsCentri datiuptimeVelocitàPrezziStruttura dei prezzigaranzieRimborsi proporzionati per la cancellazione anticipataomaggiSito web aziendaleCultura aziendale
Supporto molto amichevole ed utile.
Ottima conoscenza di base, ricca di consigli per utenti principianti ed esperti.
DreamHost ha solo due piani di hosting condivisi.
Pannello di controllo DreamHost personalizzato che consente di accedere facilmente a tutti i siti con il tuo account.
Singolo dominio per il piano più piccolo, illimitato per il più grande
Illimitato.
Account illimitati, fino a 2 GB per cassetta postale.
Backup delle ultime due settimane liberamente accessibili. Non ci sono costi di restauro.
Illimitato.
Illimitato.
SSD su tutta la linea, molte tecnologie supportate.
Data center altamente protetti e uno strumento di rimozione malware (a pagamento) possono proteggere i tuoi dati.
Registrazione del dominio a pagamento con il piano condiviso più piccolo e uno gratuito con il piano più grande.
Migrazione del sito in entrata a pagamento solo per i siti WordPress.
Sì, uno strumento di costruzione del sito proprietario chiamato Remixer.
Il programma di installazione in 1 clic consente diversi strumenti di e-commerce e SSL gratuito aiuta molto
DreamHost è un host WordPress ufficiale, con un servizio DreamPress dedicato.
No.
Quattro data center negli Stati Uniti: Virginia, Oregon e due in California.
DreamHost promette un uptime del 100% e compensazioni quando la promessa viene interrotta.
Velocità spettacolare.
Piani convenienti quando prepagati. Nessun costo nascosto.
Molto semplice e trasparente, con i prezzi che aumentano quando si paga per un periodo di tempo più breve.
Garanzia di rimborso di 97 giorni.
No.
Crittografiamo SSL
Sito snello e facile da navigare dove tutte le informazioni possono essere facilmente recuperate
Esperti amichevoli con un atteggiamento geek, DreamHost è un luogo dove la conoscenza e l’eccellenza tecnologica sono valutate sopra ogni altra cosa.
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map